News

Le principali novità dal mondo del lavoro
LEGGE DI BILANCIO 2017 IN PILLOLE
Posted by:Alberto Liviero, Novembre - 10 - 2016

knowledge-1052010_1920

Anche quest’anno, a tiro di novembre, arriva puntuale il disegno di legge di bilancio. Per il 2017 è stato mantenuto il filo conduttore con gli anni passati, sempre in ottica di sostenimento della crescita economica, del rafforzamento dei servizi di base a disposizione dei cittadini (sicurezza, salute, istruzione) e di misure specifiche di sostegno alle fasce sociali più deboli che hanno subito i danni più evidenti della crisi degli anni scorso.
Vediamo, quindi nel breve dettaglio che segue gli interventi di massima previsti, ad oggi dalla Legge di bilancio per l’anno 2017.

IRES

La base imponibile delle società di capitali e ad esse assimilate è colpita con un’aliquota Ires del27,5%. Dal 2017, ma già previsto nella Legge di Stabilità 2016, l’aliquota passa dal 27,5% al 24%.

IRI

E’ prevista l’introduzione della c.d. Iri, per le società di persone e imprese individuali. Il meccanismo della nuova imposta si baserà sull’eliminazione della progressività prevista dall’Irpef a favore di una tassazione con un’aliquota fissa del 24%.

SUPER-AMMORTAMENTO

Viene confermato per tutto il 2017 il meccanismo agevolativo del super-ammortamento del 140% per l’acquisto di beni strumentali. Ma la novità più interessante è l’introduzione dell’Iper-ammortamento del 250% per l’acquisto di beni strumentali e immateriali funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa.

STUDI DI SETTORE: rilevante novità della Legge di Bilancio 2017 è la trasformazione degli studi di settore da strumento di accertamento dei contribuenti a “indicatori di compliace”, cioè gli stessi diventano uno strumento di collaborazione con il Fisco.

CREDITO D’IMPOSA PER R&S: è stata rafforzata la misura agevolativa relativa al credito d’imposta concesso alle aziende che investono in costi di Ricerca e Sviluppo, aumentando la misura del credito d’imposta che sale dall’attuale 25% al 50%, nonché all’aumento del limite massimo di credito d’imposta fruibile in ogni anno.

Le novità di certo non mancano. Ad oggi si tratta ancora di un disegno di legge ed è molto probabile, nonché assolutamente normale, che lungo il percorso le carte in tavola potrebbero cambiare. Dunque, non resta che aspettare ancora qualche mese prima di arrivare alla definitiva entrate in vigore della legge.

 

  • Share :

Alberto Liviero

Lascia un tuo commento Risponderò al più presto

yellow-triangel sky-triangel